Campidoglio, centrodestra in alto mare. Salvini silura Bertolaso, "Meglio la Meloni, oppure primarie.."

. Politica

Centrodestra ancora in alto mare per le elezioni comunali a Roma. Matteo Salvini ha 'bocciato' Guido Bertolaso ("Non è il mio candidato") - che pure era stato lanciato da un comunicato congiunto Fi, Lega e FdI - e promosso la candidatura di Gorgia Meloni, nel caso in cui la leader di Fratelli d'Italia decidesse di correre per la poltrona di sindaco. L'alternativa, se non si trova un accordo con Berlusconi - che però insiste sull'ex-capo della Protezione civile - sono le primarie di coalizione che per il leader della Lega "si possono fare anche in 20 giorni". "Il candidato di tutto il centrodestra a Roma non si chiama Guido Bertolaso. Almeno, non è il mio. Se si facesse avanti Meloni il candidato sarebbe lei, per me non ci sarebbe nessun problema" ha detto Salvini, ospite di Corriere Live. Marchini, il nome più votato nei gazebo della Lega? "Vorrei capirne i programmi" ha aggiunto Salvini. Le primarie? "Il tempo per farle c’è, prima di Pasqua: prendiamo il modello Pd, miglioriamolo così non vengono taroccate. Ma se si trova un accordo è meglio. Della Meloni sarei contentissimo". Ora bisogna aspettare la risposta del leader di Forza Italia. Sull'altro versante, quello del centrosinistra, in attesa delle primarie di domenica 6 marzo, è durata solo poche ore l'ipotesi di aprire i seggi anche nella giornata di sabato 5 avanzata dal candidato 'renziano' Giachetti: proposta tramontata perchè non si è raggiunta un'intesa tra i sei candidati.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi