Renzi, gli 80 euro e l'urlo di Scilipoti. Il premier: "Misura ingiusta? Certo, lui ne prende 14.000. Con che coraggio..."

. Politica

Cronaca di una seduta a Palazzo Madama. Protagonista - e cronista - Matteo Renzi che parla del prossimo vertice Ue ed elenca i successi del suo governo. Una serie di dati e cifre interrotta però, ad un certo punto, da un urlo proveniente da banchi 'azzurri'. E' Domenico Scilipoti, senatore Fi, ex-dipietrista - passato quando lo ritenne necessario e non senza sollevare scandalo nelle fila del partito di Berlusconi - che protesta definendo 'ingiusta' la misura degli 80 euro. La replica di Renzi arriva via facebook: "Ma con quale coraggio e con quale dignità Scilipoti considera ingiusta la misura degli 80 euro, lui che ne prende 14.000 a mese!". Si è detto 'Renzi cronista' perchè questa è la cronaca dell'episodio narrata in prima persona dal premier su Fb: "Vado in aula, al Senato. Illustro i numeri oggettivamente impressionanti del JobsAct: più 468 mila occupati permanenti, più 221 mila occupati totali (dati Istat). Più 913 mila contratti a tempo indeterminato (dati Inps). Poi illustro le tasse ridotte: 80 euro per chi guadagna meno di 1.500 euro al mese e per le forze dell’ordine, IMU e TASI prima casa, IMU agricola, IRAP costo del lavoro, superammortamento al 140%. Improvviso - racconta Renzi -  si sente un urlo! Che sarà mai successo, ci domandiamo? È il Senatore Scilipoti che dai banchi di Forza Italia grida la sua rabbia: ritiene “ingiusta” la misura degli 80 euro. Ingiusta, ha detto proprio ingiusta. Uno che prende 14 mila euro al mese con quale coraggio può definire ingiusta una misura che restituisce appena 80 euro alla classe media italiana? Con quale dignità? Sto per arrabbiarmi. Poi ci penso. In fondo - conclude Renzi - quello di Scilipoti è un grande assist, lo spot più chiaro per gli 80 euro, per il JobsAct, per il Governo. Buon lavoro, Senatore. Noi continueremo a lavorare per l’Italia e per gli italiani".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi