E' morto Casaleggio, l'ideatore dei Cinque Stelle, era ricoverato da 3 giorni sotto falso nome

. Politica

E' morto ad appena 61 anni Gianroberto Casaleggio. Addio all'ideatore del M5S, che era ricoverato n una cinica di Milano, sotto falso nome. Da tempo malato, anche se la cosa era stata gelosamente custodita dai suoi fedelissimi. Un leader sempre avvolto da una cortina di mistero, dirigeva tutto da lontano senza mai apparire troppo in prima persona. Era anche l'uomo che per primo teorizzo', con una geniale intuizione, una democrazia via web, con la rete quasi elevata ad una sorta di tiranno assoluto del popolo mediatico. Beppe Grillo lo saluta dal suo blog: "Ciao, hai lottato fino all'ultimo". A Montecitorio tutti suoi deputati sono in lacrime, sanno di avere perso oltre che un capo un leader a suo modo insostituibile. I funerali si svolgeranno lunedì. La camera ardente sarà allestita presso una delle sedi  dell'istituto Auxologico, quello di via Mose' Bianchi, dove era ricoverato con un nome diverso per tutelare la privacy. La famiglia ha chiesto il massimo riserbo. Negli ultimi mesi Casaleggio era seguito dai medici per problemi cardiovascolari e neurologici. A provocarne la morte sarebbe stato un ictus. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella di e' detto molto colpito per la prematura scomparsa di Casaleggio "Intellettuale, editore, protagonista attivo ed appassionato". Grillo ricorda anche una lettera del compagno con il quale aveva inventato il movimento che si batteva per una società digitale: "Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e con i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun aiuto pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive". Il dolore di Dario Fo, che lo aveva ospitato nella sua ultima apparizione in pubblico, "Perdita gigantesca per il movimento".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi