Renzi a Davigo "Faccia nomi e cognomi", "tutti colpevoli e' come dire nessun colpevole"

. Politica

"I politici che rubano fanno schifo. E vanno trovati, giudicati e condannati. Dire che sono tutti colpevoli significa dire che nessuno e' colpevole. Esattamente l'opposto di ciò che serve all'Italia. Voglio nomi e cognomi dei colpevoli". Con queste parole su Repubblica Matteo Renzi replica a Piercamillo Davigo ed alla sua equazione tra corruzione e politica. Ed avverte "e' ormai finito il tempo della subalternita'. Adesso la priorità e' che si velocizzino i processi". Renzi vuole evitare un nuovo scontro con la magistratura e spiega: "Noi facciano le leggi, loro i processi". Su un eventuale riforma della giustizia il premier torna a sottolineare che la priorità e' quella di rendere più veloci i tempi dei processi, mentre non si dice interessato all'ennesima discussione sulle intercettazioni. Quanto alla prescrizione "va bene allargarla, ma dando tempi certi  tra una fase processuale e l'altra". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi