Il "mini-patto del Nazareno" Renzi- Verdini prende forma su scala nazionale. Oltre che a Cosenza accordi anche in altre città come Grosseto. Mentre Alfano a Milano e Roma e' contro Renzi

. Politica

Non c'e' dubbio che Renzi politicamente tra i moderati che provengono dalla sponda berlusconiana, quello che preferisce e soprattutto di cui più si fida, sia Denis Verdini. Dal quale a volte, ed e' uno dei pochi, ascolta anche consigli di strategia. E' lo "strano amore", così lo stesso Renzi definì il suo rapporto politico con Verdini, che sta portando ad un accordo su vasta scala in vista delle prossi e amministrative,. Un sorta di mini-patto del Nareno, cioè di un patto con tutti quegli ex forzasti che preferiscono Renzi al Cavaliere. E non solo per ragioni anagrafiche. Il metro dell'accordo e' la fedeltà, già dimostrata in Parlamento, su tutte le principali leggi, da Ala, il partitino di Verdini, zeppo di ex berlusconiani. che sosterrà ovunque i candidati Pd, a patire dalla Toscana, una volta rossa ed ora molto renziana-nazarenica. Così' anche a Grosseto oltre che a Cosenza, gli uomini di Verdini sosterranno Renzi. E la stessa cosa, anche se con modalità differenti, a volte anche senza una lista propria, sta avvenendo un po' in tutte le città. Insomma se Alfano a Milano e Roma vota ancora con Berlusconi, e comunque contro il Pd, Verdini no. E questo lo accredita come futuro alleato di Renzi, se non per il partito della Nazione, almeno per una sorta di patto della Nazione. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi