Renzi: Calenda al posto della Guidi ("Un negoziatore che non molla mai"), giovedì la legge sulle unioni civili

. Politica

Sarà Carlo Calenda, 43 anni, da marzo scorso ambasciatore italiano presso la Ue, il nuovo ministro dello Sviluppo Economico al posto di Federica Guidi dimessasi per la vicenda di 'Tempa Rossa' nell'inchiesta sul petrolio in Basilicata. Lo ha annunciato a sorpresa Matteo Renzi ospite da Fabio Fazio in tv. "Mi serviva uno che conoscesse la macchina" ha spiegato il premier. "Un negoziatore che non molla mai. E' anche più rissoso di me..." ebbe a dire di lui Renzi in una precedente occasione. Calenda giurerà da ministro  in settimana al Quirinale. Un passato da manager (in Ferrari con Montezemolo, Sky, Confindustria), un'esperienza in Scelta Civica con Monti (si candida ma non viene eletto), Calenda è stato nominato vice-ministro dello Sviluppo economico da Enrico Letta e riconfermato da Renzi. Due mesi fa il premier lo ha mandato a Bruxelles al posto del'ambasciatore Sannino. Nipote di un ambasciatore, il futuro ministro è figlio di un brillante economista (Fabio Calenda) e della regista Cristina Comencini, e nipote di Luigi Comencini che gli affidò una parte (quella di Enrico Bottino) nello sceneggiato televisivo 'Cuore'. Nel corso del suo intervento da Fazio, Renzi ha anche annunciato che giovedì alla Camera, con la fiducia, "l'Italia avrà la legge sulle Unioni civili".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi