Nuovo scontro sulle unioni civili: c'è la fiducia. Opposizioni in rivolta. E anche la Cei critica: "Una sconfitta per tutti"

. Politica

Come aveva annunciato domenica sera da Fazio, Matteo Renzi ha messo la fiducia sulla legge per le unioni civili, già passata al Senato. Ed è un nuovo, violento scontro con tutte le opposizioni che hanno protestato con toni durissmi oggi alla Camera quando Maria Elena Boschi, a nome del governo, ha posto la questione. Il voto di fiducia ci sarà domani a partire dalle 14, quello finale giovedì. Ma a Montecitorio è scoppiata la bagarre, i più duri Lega e Fi. Il leghista Fedriga è andato giù pesante: "La maggioranza applaude persino quando il governo mette la fiducia. Siete dei servi della gleba che per essere ricandidati fate di tutto. Vergognatevi". E ancora: "Siete quattro lacchè di Renzi". Fedriga ha chiesto quindi l'intervento di Boldrini, Grasso e Mattarella perchè a suo giudizio, "è a rischio la democrazia parlamentare". Ha protestato vivacemente anche anche il deputato fittiano, ex Pdl, Maurizio Bianconi: "Il ministro viene, mette la fiducia, porta il sedere e se ne va? Ma dove crede di essere?". Contestazioni anche da parte dei cinquetelle: "Il Parlamento è per il Governo uno zerbino su cui pulire i piedi, i parlamentari dovrebbero rispondere ai cittadini e non ubbidire a un capo padrone abituato a calpestare quest'aula" ha urlato Alfonso Bonafede. E Antonio Palmieri di FI: "Su questo ddl era stata promessa liberta' di coscienza. La liberta' se l'e' presa, la coscienza speriamo che si mostri nel voto". Sulla fiducia chiesta dal governo su una legge così delicata critiche anche dall'esterno del palazzo, dalla Cei per esempio. "Il governo ha le sue logiche, le sue esigenze, probabilmente avrà anche le sue ragioni, ma il voto di fiducia, non solo per questo governo ma anche per quelli passati, spesso rappresenta una sconfitta per tutti" ha detto il segretario della Conferenza, monsignor Nunzio Galantino, a nome dei vescovi italiani. E ha ammonito: "C'è la necessità di politiche che siano più attente, e che davvero mettano al centro l'importanza della famiglia, fatta di madre, padre, figli".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola

 




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi