Le unioni civili sono legge. Renzi "Andava fatta. Punto" e a Salvini dice "I sindaci devono obbedire"

. Politica

Le unioni civili sono legge con il via libera definitivo della Camera (372 voti a favore, 51 contrari e 99 astenuti; tra questi quasi tutti i Cinquestelle). Grande soddisfazione del Pd, festa in piazza Montecitorio, Monica Cirinnà che si scioglie in lacrime di gioia e Fontana di Trevi colorata di arcobaleno, come la spilla della ministra Boschi in aula. Lega invece sulle barricate con Salvini che allarga il tiro e incita i sindaci del Carroccio a "disubbidire", pensando forse ad un altro argomento per la campagna elettorale leghista per le amministrative di giugno. Si prende però a stretto giro la replica secca del premier Renzi e della Boschi "I sindaci devono applicare la legge". "Oggi è un giorno di festa, l’Italia fa un passo avanti. E’ un giorno molto atteso, certo ci sono le polemiche di chi voleva di più e di chi voleva di meno, rimpianti e amarezze ma noi sentiamo una gioia molto forte e diffusa" è stato il commento a Radio Capital di Renzi che ha avvertito: "Nessuno ha diritto a disapplicare la legge, di fronte alla legge si ferma il politico, persino il magistrato. Se a Padova Bitonci non vorrà celebrarle, lo farà qualcun altro ma il Comune ha l’obbligo e la responsabilità giuridica di farlo, Bitonci non potrà rifiutarsi di delegare a qualcun altro. È una battaglia finalizzata solo alla strumentalizzazione".  E a chi gli domanda se non tema di perdere voti cattolici, il premier risponde: "Non so dire, nessuno ha fatto calcoli o verificato le posizioni con i dati dei sondaggi. Perché quando ci sono cose giuste vanno fatte. Punto. Se uno deve perdere i voti per una battaglia giusta li perde. L’atteggiamento di parte del mondo cattolico è atteso e persino comprensibile...solo un po’ fuori luogo le dichiarazioni di chi collega questo al referendum costituzionale (il riferimento è agli organizzatori del Family day, molto polemici: hanno promesso a Renzi, o forse minacciato, che si ricorderanno di questo voto il giorno del referendum). Quanto allo stralcio della stepchild adoption, Renzi dice: "Non so se ci sono le condizioni parlamentari, vedremo nelle prossime settimane e mesi".  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi