Verdini, mi sono venuti a cercare, un emissario di D'Alema, per "tradire Renzi"

. Politica

Sara' tutto vero? Spesso in politica si fanno anche circolare voci. Pero' occorre sempre registrare tutto, poi spetta all'accorto lettore fare le dovute valutazioni. Quando si parla di vecchie volpi della politica e' sempre tutto possibile. Denis Verdini, quello che del patto del Nazareno, che ha abbandonato Berlusconi per abbracciare Renzi, ed e' da sempre nel mirino della sinistra del Pd, che lo considera un impresentabile per le sue numerose vicende giudiziarie, i processi sono sei, ha riunito i suoi fedeli di Ala (così si chiama il suo gruppo) per informarli: "Ricordare cosa vi dicevo a proposito della minoranza del Pd? Quelli che che ci attaccano, prima o poi, verranno a cercarci". Poi svela il mistero: "E' venuto da me un emissario di D'Alema, mi ha parlato della eccessiva di cambiare la legge elettorale, del referendum…Insomma mi ha chiesto di tradire Renzi". Sebbene l'emissario di D'Alema sia rimasto senza nome, Verdini non ha lesinato dettagli sulla proposta che avrebbe ricevuto, sul fatto che che "Renzi vi usa gratis", sull'idea che - qualora vincesse il no al referendum - sarebbe necessario un governo per cambiare l'Italicum prima di tornare al voto, che Ala troverebbe la "giusta legittimazione". Loro, ha concluso Verdini, sanno che "Mateo non perdona, che non si dannerà a cacciarli dal partito. Se vince, che restino o che vadano via per lui non fa alcuna differenza. Tanto non ne ricandidera' nessuno". Anche Berlusconi dal palco della campagna elettore di Roma aveva  detto: "Bocciate le riforme e mandato a casa Renzi faremo un governo di larghe intese". Poteva non sapere? Il Cavalier-tentenna, che pendola tra una scelta e l'altra,  ama anche giocare su due tavoli. Da un lato invita gli elettori alla battaglia referendaria per il no, dall'altro invia una circolare con cui ordina di "non prendere alcun contatto con il M5S per i comitati del no". E qualche contatto con D'Alema lo conserva. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi