Renzi fissa la sua data di scadenza, al massimo a febbraio del 2023. Ma la riforma abbassa a 40 anni l'eta' per il Quirinale. La "condanna" del sorriso Merkel-Sarkozy a Berlusconi

. Politica

Matteo da' una data di scadenza alla sue esperienza politica: "Al massimo, massimo, massimo febbraio 2023. Io immagino a 48 anni di essere un libero cittadino che chiude con la politica, Che chiude davvero non che cambia poltrona". Chissà se Renzi si riferiva proprio alla poltrona istituzionalmente più prestigiosa, quella di presidente della Repubblica. Infatti tra le tante modifiche introdotte dalla informa costituzionale, che verrà sottoposta referendum ad ottobre, c'e' anche l'abbassamento dell'eta per essere eletto da 50 a 40 anni. E cosi Renzi dopo essere stato il premier più giovane (ha tolto imprimano a Giovanni Goria, che divenne presidente del Consiglio a 44 anni nel loglio dell'87) potrebbe diventare anche il capo dello Stato più giovane nella storia repubblicana italiana. Renzi ha anche precisato per l'ennesima volta che il suo ragionamento e' valido solo se vincono i si', perché una vittoria del no, lo costringerebbe a farsi da parte anzi tempo. "Se vince il no - ha spiegato - non ho anni davanti". Arriverebbe e un sistema che favorirebbe le ammucchiate, ma io non ho bisognosi fare ammucchiate. Tutti insieme non ci sto. Vadano loro, ne prendano un altro". Renzi non lo ha ha detto , ma se vince come spera il si' punterà a vincere le prossime elezioni politiche e a governare per primo una governo di quella Terza pubblica, da lui tenacemente voluta. Poi  a Milano, davanti ad un gruppo di studenti, ricorda l'episodio del sorrisetto della Merkel e di Sarkozy, alle spalle di Berlusconi, in segno di scherno. Fatto che rapidamente fece il giro del mondo. "Io ci rimase male", afferma Renzi. "Non ne posso più - aggiunge - di gente che ride dietro l'Italia, allora ill remier era un altro, ma ci rimai male quando facevano risolini dietro di lui. Serve un segnale perché questo cambi".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi