Comunali: 14 'impresentabili', ma tutti nelle liste civiche. Bindi "Un varco per le mafie"

. Politica

L'elenco era atteso con ansia, se non altro per il precedente delle Regionali - con la feroce polemica Bindi-De Luca - ma i partiti stavolta hanno potuto tirare un mezzo sospiro di sollievo. I candidati 'targati' dai partiti nazionali sono tutti a posto sotto il profilo della fedina penale, sotto tiro invece alcuni che si sono presentati in liste civiche. La commissione Antimafia presieduta da Rosy Bindi, che ha vagliato 3.200 curricula di candidati alle amministrative del 5 giugno, ha emesso il suo verdetto: ci sono è vero 14 candidati definiti ormai tout-court 'impresentabili' ma sono tutti nelle liste civiche. Sette di loro si sono candidati a Battipaglia, ma ci sono irregolarità anche a Roma (solo nella capitale 2.200 i candidati), con un aspirante consigliere comunale 'impresentabile' e illegittimità nelle liste di un municipio della periferia romana. Otto dei quattordici 'impresentabili' hanno presentato certificati falsi. In dettaglio, delle otto persone che hanno presentato autocertificazioni false, sette sono "nominativi di Battipaglia, uno a Scalea". Nel comune del Salernitano, si legge nel testo della relazione, si segnalano tre candidati condannati per reati legati a traffico e cessione di stupefacenti, due per bancarotta fraudolenta, uno per riciclaggio e uno per  rapina. La sintesi di tutto questo lavoro? "Una situazione sicuramente incoraggiante rispetto allo scorso anno" ha detto Rosy Bindi che ha aggiunto "credo sia grazie al'attenzione che si è creata intorno alla qualità della classe dirigente". E le liste civiche? "Le liste civiche sono un varco per le mafie" ha scandito la presidente dell'Antimafia, pur senza voler generalizzare perchè, ha concluso, "conosciamo anche liste civiche con capacita' di riscatto e non vogliamo certamente delegittimare questi tentativi". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi