Comunali, le prime proiezioni confermano il boom dei Cinquestelle e i problemi del Pd. La Raggi sfonda a Roma con il 37,6%

. Politica

Le prime proiezioni (intorno al 20%) per le Comunali - affluenza in calo al 62%, nessun sindaco delle grandi città eletto al primo turno - confermano il boom dei Cinquestelle e i problemi del Pd di Renzi che piazza Sala al primo posto a Milano davanti a Parisi ma non vince al primo turno a Torino e a Bologna, come pure sembrava possibile con Fassino e Merola, e con la Valente non riesce ad andare al ballottaggio a Napoli dove a vedersela con De Magistris, primo con largo margine, sarà Lettieri del centrodestra, mentre a Roma Giachetti è insidiato nella corsa al ballottaggio dalla Meloni, lontana solo un punto, che 'doppia' Marchini e fa vincere a Salvini il braccio di ferro con Berlusconi. I Cinquestelle sfondano letteralmente a Roma con Virginia Raggi al 37,6% (15 punti sopra il duo Giachetti-Meloni), tallonano a sorpresa Fassino a Torino con Chiara Appendino (36% contro il 40% del sindaco uscente), puntano al ballottaggio a Bologna con Bugani, contro il favoritissimo e sindaco uscente Merola, inseguendo da vicino la Borgonzoni del centrodestra. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi