Confalonieri "Ora Fi cammini da sola". Non si intravede il delfino, mentre cresce la ressa intorno a Berlusconi. Marchini la sorpresa?

. Politica

Berlusconi verra' operato martedì e sono tutti convinti che e la fara' a superare il difficile momento. Poi pero' gli occorrerà almeno un mese per la riabilitazione. Ha tirato troppo la corda negli ultimi tempi, dicono tutti. Visto il carattere dell'uomo, nonostante che i medici glielo sconsiglino, tornerà probabilmente pure a fare politica. Ma una cosa e' certa, non potrà più ne' fare, ne' essere quello di prima. Troppo forte il campanello d'allarme, per non tenerne conto, Potra' solo fare il grande padre di Forza Italia e forse anche di tutto il centrodestra, ma senza entrare direttamente nell'agone politico. Tradotto vuol dire che serve, se non da subito, il prima possibile, individuare un leader che in pectore sarà anche quello che dovrà sfidare Renzi alle politiche, sempre che il centrodestra si riesca a mettere d'accordo su una lista unica.  Confalonieri si e' confidato con il Corriere, vuole proteggere l'amico di sempre malato: "Ora il partito cammini da solo". Ed ancora: "Vedremo se tra tanti colonnelli emergerà un generale". I figli ce l'hanno con il cerchio magico e senza  dirlo direttamente principalmente con la fidanzata Francesca Pascale. Non vogliano più accettare che il padre sopporti lo sforzo fisico a cui e' stato sottoposto da persone che hanno lucrato sulla sua persona e sulla sua fiducia. Raccontano che da tempo Confalonieri soffrisse per certe situazione e che un lunedì al consueto pranzo di Arcore, se ne sia uscito affidandosi ad una reminiscenza storica: "I grandi uomini sono minacciati dai parassiti. A volte se ne circondano, perché nella loro grandezza sono attratti dagli opposti. Come quei monarchi che di notte si travestivano per andare a vedere le zone malfamate. Ma loro restavano monarchi, anche se camuffati". Ora evidentemente Berlusconi non potrà più giocare con delfini di allevamento, appena guarito, dovrà indicare quello vero, in grado di raccogliere la sua pesante eredita' politica. In Fi, come dice Confalonieri con generosità ci sono molti colonnelli, vediamo se emergerà un generale.  Difficile perché in Fi ci sono più camerieri, macellai, salumieri, ad esser buoni maître o sommelier. Poi qualche hostess ed alcune infermiere. Professione tutte con la loro nobiltà ma spesso descritte con stereotipi inconfondibili. Oltre all'aspetto fisico conta anche l'arte del saper servire, macellare ovvero distruggere, curare od accompagnare, sempre pero' per il proprio tornaconto. Toti, detto il cernia per le sue gote paffute, non ha mai convinto fino in fondo Berlusconi. Ed ora lo staconvincendo ancora di meno, visto che vorrebbe mettersi a capo del partito del Nord. Così come non lo convince la Carfagna che vorrebbe fare la stessa cosa di Toti al Sud. Neppure a parlarne di gente di secondo piano, anche se alla Camera da anni. C'e' chi guarda sotto la Madonnina, ed intravede un possibile condottiero in Parisi. Ma per il pur valido sfidante di Sala a Milano per fare il sindaco, valgono per molti le stesse parole pronunciate da Marchio e Misserville, quando Fini fu eletto per la prima volta segretario dell'allora MSI: "E' incolore, inodore di sapore leggermente gradevole". Sicuramente una maggiore personalità ed anche una bella faccia, che non guasta, da spendere ce la avrebbe Alfio Marchini. Che infatti si e' fatto sentire con un'intervista al Corriere, anche per mandare un suo messaggio: "Silvio e' un leader unico, non immaginavo che fosse così sofferente". Spiega: "Ci siamo visti domenica mattina dopo il voto. Abbiamo parlato poco di politica e molto di vita vissuta. Queste elezioni mi hanno regalato un rapporto vero". Ancora: "Berlusconi mi ha chiamato dopo il voto per dirmi che gli dispiaceva che il suo appoggio mi avesse nuociuto. Gli ho siposto che lo avrei rifatto senza esitazioni". La conclusione di Marchini: "Ninete sarà più come prima". Anche nel centrodestra. E se fosse proprio lui, al di fuori dai tradizionali schemi, l'uomo prescelto da Berlusconi per succedergli? 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi