Renzi-D'Alema, polemica al vetriolo. Il premier ricorda Telecom e il lider Maximo ribatte con Banca Etruria...

. Politica

Quando Renzi e D'Alema si beccano, lo fanno per bene, non si risparmiano nulla. Entrambi poi oltre alla battuta hanno la capacita di individuare il tallone d'Achille dell'avversario. Stavolta comincia Renzi. Esalta il piano sulla banda larga, annunciandola partenza nelle prime sei regioni ed attacca D'Alema. "Talvolta - dice a Rtl 102.5 - mi accusano di non essere di sinistra. C'e' stato qualche governo di sinistra che ha privatizzato la Telecom, facendo un regalo ai capitani coraggiosi con operazioni molto discutibili 20 anni fa". Poi maliziosamente: "Ogni riferimento al governo di Massimo D'Alema e' puramente casuale… Poi c'e' chi invece fa la banda larga, una grandissima opera pubblica". Non si fa attendere la risposta del lider Maximo: "Renzi potrebbe parlarci delle fughe di notizie sulla Banca Etruria e sull'insider trading, questo e' un argomento che conosce bene", per aggiungere: "Telecom era una società privata, non c'entrava nulla palazzo Chigi. Noi, e quando dico noi parlo del governo, decidemmo solo di non intervenire su un'operazione di mercato, che si realizzo' dopo con Prodi".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi