Salvini e la 'sosia' gonfiabile della Boldrini che replica all'offesa: "Le donne non sono bambole". Lui: "Non mi scuso"

. Politica

"Le donne non sono bambole e la lotta politica si fa con gli argomenti, per chi ne ha. Lascio a voi ogni commento": così la presidente della Camera Laura Boldrini su Facebook in risposta all'offesa sessista del leader del Carroccio Matteo Salvini che l'altra sera ad un raduno leghista in provincia di Cremona ha scherzato commentando l'ingresso sul palco di una bambola gonfiabile. "C'è una sosia della Boldrini qui sul palco. Non so se sia già stata esibita.." ha detto Salvini tra le risate della platea in un video che è diventato subito virale. E' stata la stessa Boldrini a riproporre sul suo profilo Fb il video insieme alla replica mentre, nell'evidente imbarazzo del centrodestra, cresceva un coro di solidarietà nei suoi confronti da parte di tutto il centrosinistra. Ma Salvini non ha fatto marcia indietro e anzi ha rincarato la dose affermando di non volersi scusare e lanciando su Twitter l'hashtag #sgonfialaboldrini, accompagnata da altri attacchi: "Ipocrita, buonista, razzista con gli italiani. Dimettiti!", "Di donne in gamba, determinate e capaci, nel lavoro e in politica, ce ne sono tante. La Boldrini non è una di quelle".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi