Mattarella preoccupato per l'autunno caldo, ma invita nello spirito dei padri costituenti a trovare l'unita' dopo le divisioni

. Politica

Un invito a discutere si', anche a scontrarsi se serve, ma senza dimenticare mai il bene comune, ovvero l'unita'. Che si tratti di Italia o di Europa. E' questo il pensiero di fondo del Presidente della Repubblica. Ieri Mattarella ha parlato al Meeting di Comunione e liberazione, ma le sue preoccupazioni per un autunno che si preannuncia caldo non sono una novità. Ed anche oggi dal Quirinale arrivano conferme su quali saranno gli inviti futuri del Capo dello Stato alle forze politiche di maggioranza ed opposizione. Mattarella non nomina esplicitamente il referendum, tuttavia si capisce bene che tutte le sue attenzioni sono rivolte alla prossima consultazione elettorale, che non vuole sia trasformata in una rissa dalla quale tutti uscirebbero sconfitti. Innanzitutto il Presidente vuole che la  nuova legge di Stabilita', ovvero la manovra economica del governo, che si augura possa fare riprendere la crescita, venga approvata almeno in uno dei due rami del Parlamento prima del referendum. A scanso di sorprese. Poi non intende comunque vadano le cose sciogliere  anticipatamente le Camere. Eventualmente solo dopo una modifica della legge elettorale. Ma il vero invito a tutti, a partire da Renzi per finire ai suoi oppositori, e' uno solo, recuperate lo spirito che fu dei padri costituenti. Il suo auspicio e' che le forze in campo sappiano al momento opportuno comportarsi  come le forze politiche che gestiranno la ricostruzione, al di la' "dei legittimi contrasti". La Repubblica ha ricordato "e' nata dal referendum, e dunque da un confronti democratico". La divisione degli orientamenti, pero', e' stata tradotta in una straordinaria forza unitaria. Merito dei nostri padri e delle nostre madri. Merito delle forze politiche e delle classi dirigenti democratiche". Ora sembra dire: "Tocca a voi, non fate una brutta figura che sarebbe anche un male per l'Italia!".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi