Referendum, Mattarella invita alla calma "La sovranità è degli elettori"

. Politica

"La sovranità è degli elettori" dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, da Sofia, a proposito del referendum costituzionale che sta incendiando lo scontro politico. Quello del capo dello stato è un invito alla calma per i mesi che ci separano dalla consultazione perchè - sottolinea - la decisione spetta solo agli italiani che si recheranno a votare, come è ovvio che sia in una democrazia. Ed è anche un modo per placare le polemiche dopo l'intervento dell'ambasciatore americano in Italia, John Phillps, che si è schierato a nome di Obama per il SI provocando reazioni furibonde da parte di tutte le opposizioni e non solo che si sono anche rivolte al Quirinale per stigmatizzare quella che ritengono sia stata una inaccettabile interferenza. Questi mesi dunque, è l'appello di Mattarella, "dobbiamo viverli serenamente, come ogni passaggio democratico". "La sovranità è degli italiani - ha detto il capo dello Stato - decideranno loro naturalmente. "Il mondo - ha proseguito - si è molto interconnesso: quindi ogni avvenimento che avviene in un paese importante, e l'Italia è un paese importante, è seguito con attenzione anche all'estero (ed ha fatto l'esempio del referendum in Gran Bretagna sulla Brexit, ndr). Naturalmente questa considerazione non muta in nulla il fatto che la sovranità sia demandata agli elettori". "Non c'è dubbio - ha detto ancora - che la risposta più urgente è dare prospettive per i giovani su crescita e occupazione: questa è l'esigenza prioritaria dell'Unione europea. Risposte non solo al disagio sociale diffuso ma risposte che siano un modo per far comprendere che l'Unione vive per i cittadini".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi