Vertice Ue, "strappo" di Renzi con l'asse Merkel-Hollande su migranti ed austerità

. Politica

Ci sarebbe da dire tanto tuono' che piovve. La polemica tra Renzi e Berlino da tempo cova a Bruxelles, con continui richiami e reciproche beccate. L'Europa sembra imbalsamata sui temi più urgenti, cioè su quelle questioni che non si possono affrontare solo con parole e rinvii. Ci sono mezzo milione di persone sulle coste libiche che sono pronte a sbarcare in Italia e l'Europa e' paralizzata nella difesa degli interessi dei singoli stati. "La Germania non rispetta le regole sul surplus commerciale. Senza politiche su economia e immigrazione l'Europa rischia molto", le parole di Renzi al termine del vertice Ue di Bratislava, la prima riunione dopo la Brexit. Renzi ha voluto rimarcare la sua distanza politica dall'asse Merkel-Hollande non partecipando alla conferenza stampa finale che avrebbe dovuto essere a tre. La spiegazione: "Non posso fare una conferenza stampa congiunta con Merkel ed Hollande se non condivido le loro conclusioni su economia ed immigrazione. Non e' polemica, l'Italia non la pensa allo steso modo degli altri". Probabilmente Renzi sarà anche rimasto deluso da Hollande. Infatti nell'ultima riunione dei socialisti europei Hollande e Renzi erano apparsi in piena sintonia tanto da scatenare la reazione dei falchi tedeschi con l'accusa di "incompetenza e scarsa comprensioni dei problemi". Ma a Bratislava Renzi si e' ritrovato un Hollande, diverso,  che lo aveva sostituito repentinamente nell'andare a braccetto con la cancelliera. La Merkel si e' anche premurata per cercare di evitare una totale frattura con il premier italiano. "Senza l'unita europea non riusciremo a raggiungere gli obiettivi", ed ancora "lo spirito di Bratislava e' la collaborazione". Forse ha ragione ma a patto di collaborare per raggiungere gli obiettivi tedeschi, senza scontentare troppo i francesi. E li', al momento, comincia e finisce l'Europa. Certo Renzi non può permettersi rottamare Hollande e la Merkel. Ma a pensarci bene potrebbero essere presto i francesi ed i tedeschi a rottamarli.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi