Di Maio e l'aereo di Renzi, "Trump se l'è pagato da solo ed ha speso di meno..."

. Politica

"Chi di slide ferisce...". Deve averla studiata così Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera ed esponente di punta del M5s, per il suo ultimo attacco a Matteo Renzi portato a colpi si slide, quelle tanto care al premier, e pagine di giornali. Ieri sera a Rete 4 - in un'intervista fedelmente riportata dal blog di Grillo - l'aspirante candidato premier per i Cinquestelle ha esibito due foto: una dell'aereo di Donald Trump e l'altra del Boeing usato da Renzi per i suoi viaggi istituzionali all'estero. "Quello di sopra è l'aereo di Renzi, quello sotto - ha detto Di Maio mostrando le immagini - è l'aereo di Donald Trump, l'ottavo aereo più lussuoso del mondo. Renzi è riuscito a spendere più di Donald Trump per il suo nuovo aereo di Stato, spendendo 160 milioni. Trump se l’è pagato lui e l’ha pagato di meno, con l'ottavo aereo più lussuoso al mondo. E ci vengono a dire che devono stravolgere la Costituzione per farci risparmiare 50 milioni di euro? Ma se ne hanno spesi 160 solo per un aereo di Stato!". Altra critica, altra slide: "Visto che a Renzi piacciono le slide - ha concluso Di Maio - io stasera le ho portato questa. Questa è la nostra legge che dimezza lo stipendio ai parlamentari della Repubblica: ci vogliono due ore di lavoro alla Camera per approvarla e due ore di lavoro al Senato, non due anni e un referendum che ci costano quasi 350 milioni di euro. Inizi il martedì, la domenica è già legge e ti fa risparmiare 90 milioni di euro, facendo guadagnare 3.000 euro netti al mese a tutti i parlamentari invece di 10.000 lordi".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi