4 dicembre: Referendum, Derby di Roma, elezioni in Austria, con Renzi e laziali accomunati "fusse che fusse la vorta bbona"

. Politica

"Fusse che fusse la la vorta bbona", la celebre frase tormentone di Nino Manfredi nella macchietta del barista di Ceccano, ben si attaglia a due degli appuntamenti più sentiti del 4 dicembre, almeno a Roma. Se per l'Italia conta solo il referendum nella capitale c'e' un altro appuntamento fondamentale, il derby, forse il più sentito, quello tra la Lazio e la Roma. Alle 15 la partita all'Olimpico, per ragioni di sicurezza, ed in serata si saprà anche come e' andata  a finire nelle urne. Urne aperte anche in Austria per le presidenziali, che sono importanti per l'Europa, come e' di più del referendum italiano. Favoriti al referendum sono quelli del No, così come seppur di poco i romanisti rispetto ai laziali. Per cui vale il detto di Manfredi. Per Renzi che porterebbe a casa le riforme e per la Lazio che tornerebbe a vincere un derby. La Lazio ha vinto il derby più importante della storia nei confronti delle due rivali cittadine,il 26 maggio del 2013, con la celebrata rete di Lulic al 71 e la Coppa Italia alzata all'Olimpico. Ma non vince più in campionato dall'11 novembre del 2012. Poi solo vittorie della Roma o pareggi. Tutti i pronostici sono contro Renzi, tranne uno che da "sondaggio camuffato" in corsa di cavalli da' la "Scrofa ferita" in netto vantaggio sulla vecchia accozzaglia. Occhi e orecchie puntate anche sull'Austria, dove si rinnoverà il ballottaggio (l'ultimo fu annullato per irregolarità dalla Corte Costituzionale austriaca) tra Norbert Hofer, candidato del partito di destra  FPO,e Alexander Van der Bellen, candidato dei Verdi, una sorta di sinistra in salsa austriaca. Le agenzie di scommesse danno il loro giudizio. Per il referendum le quote sono in favore del No, dato a 1,5 mentre le chance di vittoria del Si si attestano al 2,25. La Roma viene data a 2.30 contro i 2.80 della Lazio, con il pareggio a 3.30. Infine in Austria il favorito e' Hofer. Con una giocata audace si potrebbe  vincere parecchio, ad esempio giocare sulla vittoria del Si', della Lazio ed accontentarsi, per non esagerare nel pronostico, della vittoria del favorito in Austria. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi