La "grande tentazione" di Renzi, partita secca con Grillo con l'Italicum

. Politica

Matteo Renzi e' un combattente. E' uno che vorrebbe cambiare le regole della politica, ma che la politica l'accetta comunque, perché per lui e' il pane e passione. Ora ha perso la sua sfida. Ma fino a che punto l'ha persa? Perché se il voto fosse più politici che altro, lui comunque a casa un bel 40% se lo sarebbe portato a casa. E da solo. Di la' c'e' veramente di tutto, la sua minoranza interna, Bersani in testa, la sinistra radicale, Grillo e Berlusconi. Renzi aveva detto che anche in caso di vittoria avrebbe modificato la legge elettorale, l'Italicum. Ma ora perché dovrebbe impegnarsi in prima persona a farlo? Meglio lasciare ad altri il compito, sempre che ci riescano. Com'era prevedibile Grillo ora vuole andare a votare con l'Italcum (unica possibilità per vincere) e Renzi che e' uno che non si tira certo indietro davanti ad una palese sfida potrebbe decidere di affrontarlo in una sfida, questa si', finale, per lo sopravvivenza politica. Renzi da sconforto, potrebbe passare a vincitore. Altra strada che Renzi ha davanti, sicuramente più tranquilla e meno pericolosa, e' quella di un vero accordo con Berlusconi. Conterebbe di meno, ma sarebbe comunque pur sempre l'uomo a contare di più in Italia.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi