C'era una volta lo streaming M5S. Dopo il vicesindaco renziano bocciata la manovra economica della Raggi.

. Politica

E' serpe più caos in Campidoglio, ogni giorno ce ne e' una. Dopo essere stata costretta a ripiegare su un vicesindaco di origini dem, un renziano, Luca Bergamo, la Raggi si e' vista bocciare la manovra economica triennale, dall'organo di revisione economica del comune. In aula e' scoppiato il caos, con le opposizioni, che gridavano "a casa, a casa". Intanto la trasparenza, sempre reclamata dal M5S, e' sempre più lontana. C'era una volta lo streaming. Doveva essere l'arma contro l'oscurità del potere e della casa. Ma oggi le decisioni vere sono prese nel segreto delle stanze di Grillo e di Casaleggio jr. Ed ormai non e' un segreto che i due non si amino e che spesso perseguino diverse strategie. Int anto va avanti l'inchiesta dei magistrati, Il costruttore Scarpellini rispondendo ai magistrati sui soldi a Marra, ha detto: "Un prestito. Aspetto ancora che me li restituisca". E Marra su quel suo "A disposizione" (intercettato) ha spiegato "Solo una frase di cortesia". La Raggi giura di non essere stata ricattata da Marra e di non avere paura per quello che potrebbe dire ai giudici. E su un eventuale avviso di garanzia, spiega: "Eventualmente valuterò'". Dietro Marra poi scoppia una vera guerra interna nei Cinquestelle con Di Maio sotto accusa, per averlo difeso. Mentre per l'atro enfant prodige del movimento, Alessandro Di Battista, il dirigente comunale, braccio destro della sindaca, arrestato per corruzione, non e' solo un "personaggio dai tratti torbidi", ma addirittura un "delinquente". Certo la ragnatela di Marra con il fratello, Catello, del corpo dei vigili, promosso in Campidoglio e anche con la sorella assunta in comune, e' intricata ed i magistrati stanno sbrogliando le varie matasse. Anche quella che porta a Malta, dove aveva trasferito la sua residenza la moglie di Marra. Che bisogno c'era per uno che lavora al comune di Roma da alto dirigente, fare prendere la residenza alla moglie nell'isola, considerata un paradiso fiscale vicino all'Italia? Quali traffici, che sembra vedano coinvolto anche il fratello? E quei soli e bonifici vari, per compravendita di imbarcazioni che hanno a che vedere con un'attività che dovrebbe essere anni luce  lontana dall'affarismo? 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi