"L'Isis stava per colpirci e prima o poi lo farà", la verità del capo della Polizia, Gabrielli

. Politica

Franco Gabrielli, il capo della Polizia non usa giri di parole per fare capire quanto sia alto il rischio di un atto terroristico inI Italia. "L?Isis stava per colpirci e prima o poi lo farà, pure noi pagheremo un prezzo", le sue parole in un'intervista al Giornale. "Lo dico in maniera molto cruda- aggiunge - le indagini hanno dimostrato che molte persone vicine all'Isis fermate in Italia stavano realmente per compiere attentati e fare morti". Insomma il rischio attentati e' molto alto. Ancora: "Tributo di sangue? Speriamo sia quanto il più contenuto possibile. Sottovalutare le minacce sarebbe un errore gravissimo. Dobbiamo capire che la possibilità di essere colpiti e' altissima. Comunque la nostra intelligence funziona e Sesto San Giovanni lo ha dimostrato". In conclusione: "I Cie sono importanti, ma senza rimpatri gli 'ospiti' tornano in libertà". Quindi il capo della Polizia vede come unica soluzione improcastinabile l'immediata espulsione di tutti gli immigrati irregolari, tra i quali si mimetizzano i terroristi. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi