Ma i comunisti vogliono tornare oppure no?

. Politica

Ormai la domanda e' una sola. Sara' scissione nel Pd oppure no? E' uno psicodramma quello degli ex Pci, che non sanno bene ancora che strada prendere. Quella del Pci italiano, di Togliatti, di un grande forse non compreso in pieno come Longo, di Berlinguer, e' indubbiamente una grande storia, carica di tante battaglie. Pero' erano comunisti con la C maiuscola. Sempre dalla parte dell'Unione Sovietica, che qualche parentela con Putin c'e' l'ha, ma non più di tanto. I carriarmati che invadevano l'Ungheria e la Cecoslovacchia erano sempre appoggiati da tutti, ortodossi o miglioristi (tipo Napolitano) che fossero. Poi il tricolore lo disprezzavano, l'internazionale e bandiera rossa erano i riferimenti. Per non parlare di quando Trieste torno' all'Italia. La volevano sotto Tito. Crollo' il muro e si videro vicini alla fine politica, ma seppero reinventarsi. cercando di prendere quello che era lo spirito socialista liberale, prima di Giuseppe Saragat (che contribui' a sconfiggerli nelle famose elezioni politiche del Fronte popolare, il 25 aprile del '48) e poi di Bettino Craxi. Che fu una delle più brutte pagine della storia italiana, tutta da studiare e verificare. Ora si trovano a dovere decidere, se contarsi oppure no. Cantano ancora bandiera rossa, ma non sanno esattamente in quanti sono disposti a seguirli. E Matteo Renzi, anche senza essere un gigante della politica, li ha capiti e stanati. Stanno facendo melina i vari Bersani e D'Alema. Che poi tra loro si odiano (una storia tutta da raccontare).  E' vero hanno qualche personaggio di punta, non certo l'inesperto Speranza, ma i governatori Rossi della Toscana e soprattutto Emiliano della Puglia. Che a sorpresa ha spiazzato tutti. Dicendo che rimanere insieme e' "possibile", addirittura e' a "portata di mano". Il buon Emiliano ha anche speso qualche parola a favore di Matteo Renzi "Ho fiducia in lui e nella sua capacita' di guidare questa gente meravigliosa". Parole che allontanano una scissione, che appare se dovesse essere, riservata veramente a pochi. Vorranno davvero contarsi? Difficile. Tutto si può dire di quella che D'Alema chiama la "scuola comunista", tranne che non siano furbi. Per ora sono dei sopravvissuti. E nel loro camaleontismo sono stati davvero bravi.  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi