Babbo Renzi si autosospede da segretario del Pd di Rignano e da WhatsApp

. Politica

Tiziano Renzi si e' autosospeso dalla segretario del Pd di Rignano. Il babbo dell'ex premier lo ha annunciato attraverso il gruppo WhatsApp dei segretari comunali fiorentini del partito. Il suo messaggio si conclude con "Vi abbraccio tutti. Buon lavoro, W il Pd". Contemporaneamente Tiziano Renzi ha abbandonato, almeno per il momento, WhatsApp. Ed anche l'abbandono della segreteria del Pd del piccolo centro toscano potrebbe essere momentaneo, fino ad inchiesta Consip conclusa. Gia' in passato, quando infatti fu indagato dalla procura di Genova, per via di una sua società fallita, Tiziano Renzi si era autosospeso, per poi riprendere la sua carica quando venne prosciolto dai magistrati del capoluogo ligure. Il babbo dell'ex premier e' indagato per traffico di influenze illecite (un reato nuovo introdotto nel 2012. Si tratta in pratica di raccomandazioni o mediazioni in cambio di un qualche profitto personale) perché accusato di avere lavorato per indirizzare l'assegnazione degli appalti. Tiziano e' in procinto partire per Medjugorje, dove in passato si e' già recato in compagnia di quel Carlo Russo, imprenditore di Scandicci, considerato dai magistrati napoletani un faccendiere ed anello di congiunzione tra lo stesso Renzi e l'altro imprenditore Romeo, arrestato per corruzione nell'inchiesta Consip. "Non ho nessuna intenzione di dire che cosa faro' - dice Tiziano Renzi - non parlo con nessuno, tanto qualsiasi cosa dica viene travisata, o peggio inventata. Parlerò il 16 marzo, tanto manca poco". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi