Emiliano "Solo io contro il nulla rilucente di Renzi"

. Politica

Sta entrando nel vivo la campagna elettorale per le primarie del Pd, che vede in corsa oltre a Renzi il ministro Andrea Orlando e il governatore della Puglia Michele Emiliano. Tutti i pronostici danno sicuramente vincente Matteo Renzi, che dunque dovrebbe essere rieletto alla giuda del partito. Per la piazza d'onore, che vale poi la sfida al ballottaggio con il primo classificato la settimana successiva al voto riservato solo agli iscritti e fissato per il 30 novembre, se la battono sul filo di pochi punti percentuali, Orlando ed Emiliano. Il primo e' appoggiato da tutti gli ex comunisti e quindi dovrebbe essere avvantaggiato nel voto interno, mentre Emiliano più populista potrebbe essere avvantaggiato dalle votazioni aperte. Lui si rivolge ai giovani e agli esterni, magari ai grillini delusi dalle ultime vicende che hanno finito per coinvolgere la sindaca Raggi. "Noi perdiamo consensi - spiega Emiliano a Repubblica Tv - perché il Pd  e' il partito dei banchieri e dei petrolieri, perché Renzi si e' preoccupato più delle banche che delle persone senza lavoro, più delle grandi imprese che di quelle medio o piccole. Ancora: "Renzi non parla mai di lotta alla mafia ne' di sicurezza sul nostro territorio. Perché il mondo finisce a Roma, nella bolla mediatica del nulla rilucente. Come il Lingotto".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: