"Sveglia" al Parlamento da Mattarella, "Urge nuova legge elettorale"

. Politica

Paziente si' ma fino a un certo punto. Ogni "limite ha la sua pazienza" come ironizzava il grande Toto'. Sergio Mattarella ha cambiato radicalmente stile al Quirinale dai tempi di re Giorgio. Lui non e' interventista e non vuole entrare nell'agone politico ma il rispetto delle istituzioni lo pretende. Il Presidente "vecchio stile" ha chiamato al Quirinale i presidenti delle due Camere Grasso e Boldrini per sollecitare il rispetto degli impegni istituzionali. Due gli adempimenti importanti ed urgenti. Per prima cosa va approvata con urgenza una nuova normativa elettorale e poi va eletto il giudice costituzionale mancante. Mattarella ha chiesto ai presidenti di Senato e Camera, come recita una nota del Collle "di rappresentare ai rispettivi gruppi parlamentari l'urgenza  che rivestono entrambe le questioni per il funzionamento del nostro sistema istituzionale". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi