Libertà di stampa, l'attacco di RSF a Grillo che risponde "Il sistema è marcio e la colpa è mia?"

. Politica

"Il sistema è marcio e la colpa è mia? Boh...". E' la replica ironica di Belle Grillo al rapporto annuale di Reporter Sans Frontieres (RSF) sulla libertà di stampa nel mondo che evidenzia in questa speciale classifica un 'recupero' della posizione dell'Italia passata dal 77/mo al 52/mo posto, un recupero che non annulla i problemi che ancora sussistono, per RSF, nel nostro paese come "le intimidazioni verbali o fisiche, provocazioni o minacce" o "le pressioni di gruppi mafiosi e organizzazioni criminali". Tra i problemi per la libertà di stampa nel Belpaese -  di qui la replica del co-fondatore dei Cinquestelle - "anche l'effetto di responsabili politici, come Beppe Grillo, che non esitano a comunicare pubblicamente l'identità dei giornalisti che danno loro fastidio". Una bella stoccata cui Grillo ha risposto pubblicando sul suo blog un post ironico dal titolo "E tutta colpa mia". Quanto all'accusa di rivelare i nomi dei giornalisti sgraditi, Grillo precisa: "No, viene smentita la balla che diffondono e viene risposto alle loro offese gratuite". "Oggi ho scoperto - scrive Grillo - di essere io la causa del problema di libertà di stampa in Italia. Lo afferma il  rapporto RSF appena pubblicato. Mi ha aperto gli occhi. Io pensavo che fosse perché i partiti politici con la lottizzazione si sono mangiati la Rai piazzando i loro uomini nel management e nei telegiornali e dicendo loro che cosa dire e che cosa non dire. Pensavo che fosse per i giornalisti cacciati dai programmi RAI o per le minacce del partito di governo a quelli che sono indipendenti, come Report. Pensavo che fosse perchè in Italia non ci sono editori puri e metà delle tv generaliste le controlla il capo di Forza Italia e perchè la tessera numero uno del Pd controlla il secondo giornale più diffuso in Italia. No, la colpa è mia...". Grillo conclude sottolineando il sostegno di Julian Assange (WikiLeaks) al M5S nella battaglia per l'informazione: "ma anche Assange ha preso un abbaglio. La colpa di questo sistema informativo marcio è mia. In un Paese in cui un ex premier condannato tiene in mano tre televisioni da oltre 20 anni, dove molti giornali nazionali sono amministrati da editori impuri iscritti a partiti politici o, peggio ancora, dove alcuni quotidiani sono persino proprietà diretta di partiti politici, il problema sono io, che scrivo su un blog. Ma... sarà".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi