Grasso: "Meno male che il Senato c'è..."

. Politica

"Meno male che il Senato c'è...". Suona così tra l'ironico e l'istituzionale la battuta del presidente di Palazzo Madama, Piero Grasso, interrogato sulla nuova legge sulla legittima difesa approvata ieri in prima lettura alla Camera tra proteste e polemiche. Un ddl contestato per diverse e contrastanti ragioni dall'opposizione e capace di suscitare seri dubbi anche nel segretario del partito che l'ha votata, il Pd (insieme ai centristi), cioè Matteo Renzi che invitato i suoi senatori a modificarla. Quella licenza di sparare ai ladri o ai rapinatori che si introducono in casa "ovvero di notte" - con dotte polemiche lessicali sul significato di quell'"ovvero" - ha generato confusione e invece di essere interpretata come una maggiore sicurezza per le vittime delle intrusioni notturne che, se spareranno, non potranno essere incolpate, è stata vista da molti come una norma comunque poco chiara, ancora debole nelle garanzie per i cittadini vittime di una criminalità sempre più sfrontata e da altri come una porta aperta al Far West, alla difesa-fai-da-te. Quindi polemiche a go-go, in campo politico e sui social, con Salvini pronto a raccogliere le firme per un referendum con lo scopo di togliere di mezzo quella che ha definito una "legge-schifezza". "Diciamo meno male che c'è il Senato, se dobbiamo intervenire su questo tema. Staremo a vedere le proposte di ulteriori modifiche" ha detto Grasso. "Se vanno avanti con questa schifezza raccogliamo le firme per un referendum per cancellarla. Come fa il Pd ad approvare una norma il giovedì e venerdì dire il contrario? Ormai il Governo e la maggioranza sono allo sbando, che si torni a votare" ha commentato il leader della Lega. Poi i dubbi dello stesso Renzi. Rispondendo alle critiche di un elettore del Pd che ha definito "ridicole" le nuove norme, capaci solo di far perdere credibilità e voti al partito, il ri-segretario ha scritto: "Capisco la tua considerazione. Da parte mia inviterò i senatori a valutare di correggere la legge nella parte in cui risulta meno chiara e logica, visto che io per primo - leggendo il testo - ho avuto e ho molti dubbi". Quindi, meno male che il Senato c'è...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi