Berlusconi, "Rieccomi", "C'e un solo centrodestra con fulcro moderato, legato al Ppe" . Renzi? "Mutevole ma dinamico e determinato"

. Politica

"C'e' un solo centrodestra, con una forte componente liberale e moderata, saldamente ancorata a Ppe. Occorre ripartire dal sistema tedesco", lo dice Silvio Berlusconi in una lunga intervista al Corriere, che gli dedica due pagine. "Rieccomi, guiderò la campagna elettorale (anche se la Corte di Strasburgo, che si riunisce il 22 novembre, non dovesse fare in tempo a decidere sulla sua candidabilita'. Infatti per sapere il verdetto di solito occorrono alcuni mesi). Si presenta così l'ex premier chiarendo un punto: "Nessun delfino, esistono solo in monarchia". Ha vissuto sulla sua pelle la leggenda dell'uomo che volle farsi re. Insomma Berlusconi sulla legge elettorale punta a riprendere  il dialogo, interrotto bruscamente, sul proporzionale. Lo considera il sistema necessario, ora che ci sono tre e non più due poli. Un maggioritario escluderebbe dalla scena politica troppo drasticamente una delle tre realtà sulle quali e' divisa l'Italia. Scappare all'estero con un governo Salvini-Di Maio? "Scherzavo ovviamente, anche se credo che a scappare sarebbero moltissimi elettori della Lega", la risposta. Secondo il Cavaliere il "successo dei grillini e' il fallimento della politica. Considero pericolosissimi i 5 stelle ma ho il massimo rispetto e comprensione per chi li vota. Questi elettori esprimono un disagio, una rabbia". Di larghe intese parla poco, senza invocarle e senza escluderle al contempo. Il giudizio su Renzi  e' articolato, al giovane avversario imputa difetti ma riconosce pregi. Il primo e' la "mutevolezza", mentre "dinamismo e determinazione" sono le doti che gli "vanno indiscutibilmente riconosciute". Berlusconi non e' altrettanto tenero con il suo grande rivale Romano Prodi "Il suo ritorno mi ha molto incuriosito Significa che essere stato umiliato per tre volte dai suoi non gli e' ancora bastato". Infine Berlusconi parla del programma che sta preparando di suo pugno. Primo obiettivo, abbassare le tasse. "Proporremo una flat tax, l'imposta piatta uguale per tutti,  famiglie ed imprese", e aiuti sociali ai meno abbienti. Su tutta l'intervista aleggia quello che e' il suo pensiero di fondo, il dato irrinunciabile, il centrodestra si deve muovere rispettando il suo fulcro, rappresentato dalla componente liberale legata al Ppe. Niente populismi alla Le Pen insomma.  Programma presentato alla Berlusconi con un'immagine espressiva "Abbiamo preparato un bellissimo albero della libertà, rappresentazione grafica di un programma che sarà rivoluzionario: le radici sono i nostri valori cristiani e i principi liberali, i rami rappresentano i diversi problemi del paese e i frutti sonore nostre proposte per superarli e fare ripartire l'Italia". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi