Prodi "rieccolo", chiede le coalizioni ma domani Santi Apostoli sarà la "piazza rossa" contro Renzi

. Politica

Romano Prodi e' tornato, "rieccolo". Non e' lui a dire come Berlusconi "rieccomi" ma sta facendo politica a tutto campo per cercare di unire il centrosinistra e cercare di ricreare il suo Ulivo. Ritiene necessarie le coalizioni in nome di un sistema maggioritario, che dica subito chi e' il vincitore. Come al solito l'opposto di Berlusconi, che invece si sta battendo per un ritorno al proporzionale. Secondo Prodi "in un paese frammentato la legge elettorale non e' fatta per fotografare la situazione, ma per dargli un governo stabile". Insomma e' necessaria una legge che obblighi agli "accorpamenti". Domani la sinsitra alternativa a Renzi, che va da Pisapia a Bersani, ha organizzato treni e pulman da mezza Italia. L'appuntamento e' nella non certo enorme piazza santi Apostoli, per l'occasione trasformata in una piazza rossa, anzi rosso-arancione. Sono i colori che fanno da sfondo al palco, dove campeggia lo slogan "Nessuno e' escluso" (Ogni riferimento e' puramente casuale ndr.), traduzione non proprio letterale dal "For the many, non for the few" di Jeremy Corbyn. Chissà poi perché la sinistra cerca sempre dei riferimenti, quasi di incoraggiamento, in altri lidi? Ora tocca al laburista inglese, ma in passato era spesso toccato ad Obama. Ci saranno anche Valerio Onida, Leoluca Orlando e Pippo Civati. Il gran finale sarà del duo organizzatore, Bersani-Pisapia. Il solco da Renzi appare sempre più profondo. Il grido che partirà da piazza S.Apostoli probabilmente sarà "Mai Renzi premier". E come potrebbe Renzi discutere con chi non lo vuole  palazzo Chigi? Il problema e' che in piazza ci sarà' anche il ministro Orlando, che pur rappresentando l'opposizione interna sta nel Pd. E con lui molti altri esponenti di peso della sinistra interna, Damiano,Zingaretti, Cuperlo. Molti di loro, anche se non tutti, sono i reduci del vecchio Pci, che una volta riempiva ben altre piazze. tipo San Giovanni, dove di persone ne entrano non solo qualche migliaia.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi