Ius soli, Pd alza bandiera bianca e il centrodestra esulta "Ciaone", aspettando il voto siciliano

. Politica

Il Pd alza bandiera bianca sullo Ius soli. Non perché non voglia la legge che consente ai bambini stranieri nati in Italia di avere la cittadinanza, ma per l'evidente mancanza dei numeri al Senato. E ci sono timori anche per l'approvazione della manovra economica, che realisticamente dovra' essere concordata con le opposizioni, Berlusconi in testa. La decisione e' stata presa dalla conferenza dei capigruppo del Senato. Decisione che ha irritato Bersani ed i suoi e che che vede la volanta' di non forzare troppo la mano e per evitare una crisi di governo proprio mentre si deve approvare la manovra economica, il Def. Intanto il centrodestra festeggia:"Abbiano vinto!" e manda uno Ciaone (appena entrato nel vocabolario italiano) allo Ius soli. Una legge archiviata in attesa delle prossime elezioni. Se vincera' il centrosinistra si fara', se vincera' il centrodestra no. Al momento le speranze grilline di vincite sembrano sommerse dalle piogge. Non e' un tema facile per sinistra che rischia di perdere le elezioni per una legge che e' e' osteggiata da molti dei suoi elettori. Le prossime elezioni si giocheranno molato isulla sicurezza e sui migranti. Al momento tutti i sondaggi concordano, e' avanti Berlusconi. Sia in Sicilia che per le prossime politiche. Fino a qualche tempo fa sia Berlusconi che Renzi facevano i pinocchio, perche' dicevano che le elezioni in Sicilia, non valevano come test nazionale. Ora il Cavaliere tace, mentre Renzi continua a strillarlo. Invece non solo saranno importanti per le future politiche, ma anche per decidere sulla nuova legge elettorale. Berlusconi mantiene la doppia opzione, cioè votare con l'attuale legge e presentare una coalizione solo al Senato per comunque consentire a Forza Italia un'ampia disponibilità di manovra oppure tornare al proporzionale, che dopo la tornata siciliana potrebbe convenire anche a Renzi.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi