Di Maio si candida a premier per i Cinquestelle "A Palazzo Chigi per far risorgere l'Italia"

. Politica

Era ampiamente previsto ma oggi c'è stata l'ufficialità: il vice-presidente della Camera Luigi Di Maio (31 anni, da Avellino) si è candidato a premier per i Cinquestelle in vista delle prossime elezioni politiche. Una candidatura che si può dire valga doppio: il vincitore delle primarie interne che si svolgeranno con votazioni online tra gli iscritti dal 18 al 23 settembre, quando verrà annunciato il risultato (e sono pochi a pensare che Di Maio non stravincerà), diventerà anche il 'capo' politico del Movimento al posto di Beppe Grillo che farà l'annunciato 'passo di lato' ma si confermerà nel ruolo di garante. Le regole per le candidature a premier per il Movimento sono state pubblicate ieri sul blog di Grillo provocando però una serie di mugugni nella base e tra i cosiddetti 'ortodossi' non solo per la novità della candidabilità anche degli indagati ma soprattutto perchè quella di Di Maio, ad ora senza competitor, si presenta come una vittoria stra-annunciata e già scritta (per l'appoggio di Grillo e Casaleggio jr.). E perchè quella di Di Maio del 23 più che un'elezione - dicono i più critici - somiglierà ad una nomina. Il vice-presidente della Camera ha fatto il suo annuncio con un post su Facebook: "Oggi ho accettato la mia candidatura a Premier per il Movimento 5 Stelle". "Quando il Movimento 5 Stelle è diventato la prima forza politica del Paese - ha scritto Di Maio - hanno avuto paura e hanno iniziato a combatterci con tutto il potere mediatico e politico che avevano a disposizione. Siamo ancora qui, più forti di prima. E ora dobbiamo completare l’opera: andiamo a Palazzo Chigi e facciamo risorgere l’Italia". Per ora Di Maio è l'unico tra i Cinquestelle che si sia candidato a premier ma bisognerà attendere fino alle 12 di lunedì 18 settembre, data limite per chi decidesse all'interno del Movimento di farsi avanti per sfidare il favorito, per capire se quella del vice-presidente della Camera sarà una corsa solitaria o meno.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna