"Se l'Europa mi ridà l'onore...". Berlusconi vuole riprovarci da premier. Di Maio? "Una bella meteorina"

. Politica

"Presidente-c'è un solo presidente"... Un coro da stadio ha accolto l'ingresso di Silvio Berlusconi, dimagrito, abbronzato, doppio petto blu delle grandi occasioni e dei grandi annunci, alla convention FI di Fiuggi organizzata dal presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. Un Tajani che nell'accoglierlo non ha nascosto l'impegno suo e degli azzurri - "Una scommessa, la scommessa giusta" ha detto - per riportare il cavaliere a palazzo Chigi. Mera utopia? No, gli azzurri ci credono e anche Berlusconi che in cuor suo un pensierino deve avercelo fatto. Tanto che dopo aver ribadito, perchè Salvini intendesse, che il centrodestra nel Belpaese si chiama Forza Italia e che in Sicilia e alle ormai prossime politiche il Fi, Lega e FdI uniti vinceranno sconfiggendo i "ribellisti" grillini e la sinistra, ha accennato con qualche speranza alla decisione della Corte di Giustizia europa chiamata a pronunciarsi sulla sua estromissione dal Parlamento per effetto della legge Severino, decisione attesa nei prossimi mesi e che il leader di Fi si augura arrivi in tempo per la presentazione delle candidature. "Sono stato condannato per un'accusa assurda, una sentenza che tutti ritenevano impossibile, arrivata con la complicità delle forze della sinistra e dei magistrati. Attendo dall'Europa di riavere completamente il mio onore - ha detto tra gli applausi - per potermi presentare agli italiani presentando a loro il programma di un uomo onesto, integro, un contribuente leale". Nel suo intervento Berlusconi ha mndatoun messaggio alla Lega e uno a Di Maio, che si è candidato a premier per il Movimento 5 stelle. Il primo: "Alla Lega dico che avremo sempre rispetto per le loro idee, ma la Lega sappia che il centrodestra l'abbiamo fatto noi e abbiamo sempre avuto il leader per realizzare il programma. Siamo noi che abbiamo portato al governo forze che erano sempre state escluse". Il secondo, ironico, al vice-presidente della Camera: "Nella sinistra ci sono lotte intestine e il partito ribellista dei 5 Stelle ha indicato come leader un signore che io considero una bella meteorina della politica, che ha una bella faccia in tv ma porta un bagaglio della nullità assoluta di quello che ha fatto. Nessuno di loro ha mai fatto alcunché di buono per sè e per la propria famiglia, non hanno mai lavorato".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi