Di Maio bacia l'ampolla col sangue di San Gennaro, "Qui prima di tutto come fedele"

. Politica

Nel Duomo di Napoli il vice-presidente della Camera e candidato premier in pectore dei Cinque Stelle Luigi Di Maio ha baciato la teca con il sangue liquefatto di San Gennaro. A miracolo avvenuto Di Maio non si è sottratto al rito del bacio alle reliquie del santo patrono della città partenopea e della Campania e quando il cardinale Crescenzio Sepe gli ha porto per primo l'ampolla l'ha baciata in segno di devozione. "E’ la prima volta che vengo in duomo è una forte emozione e un grande momento legato alla nostra religione e alla nostra fede. Sono un fedele, quindi mi faceva piacere esserci. L’ho vissuto prima di tutto come fedele, poi come istituzione" ha detto poi Di Maio ai cronisti non rilasciando altre dichiarazioni e evitando di commentare la candidatura provocatoria dello scrittore Roberto Saviano a premier dei grillini. Alla fine della cerimonia ha avuto un breve scambio di battute con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




l

Potrebbero interessarti:

Commenti

0 # aleiza 2017-09-20 19:06
CERTO CHE IL MONDO CI RIDICOLIZZA VEDENDO UN PROSSIMO PREMIER ITALIANO BACIARE UN NOSTRO GIUOCO DI PRESTIGIO.. MAGO SILVA (

I commenti sono chiusi