M5s: Rousseau sovraccarico, voto online per candidato premier prolungato alle 23

. Politica

Troppi accessi e in contemporanea. Tradotto: troppi iscritti certificati al Movimento 5 Stelle hanno provato a votare per il loro candidato premier nelle stesse ore e così la piattaforma Rousseau della Casaleggio associati, il sistema operativo cuore e motore pulsante dei Cinque stelle, a metà pomeriggio - dopo le proteste in rete di molti iscritti che non riuscivano a collegarsi - ha allungato i tempi della votazione online dalle 19, orario previsto inizialmente, alle 23. Un post sul blog di Grillo ha spiegato i motivi del disservizio: "A causa delle performance odierne del sistema operativo Rousseau, condizionate dall'alta affluenza contemporanea di moltissimi utenti, e per dare la possibilità di partecipare alla votazione a tutti gli iscritti che lo desiderano, la votazione di oggi sarà attiva fino alle ore 23". Se non ci saranno ulteriori intoppi o proroghe dunque il voto online si concluderà in una sola giornata. Gli iscritti stanno scegliendo chi sarà il candidato premier (e capo' politico del Movimento) ma il risultato sarà tenuto segreto fino a sabato per esser annunciato alla kermesse grillina di Rimini. Luigi Di Maio, vice-presidente della Camera e candidato fortemente voluto da Grillo e Casaleggio jr. non avrà avversari: i suoi sette sfidanti sono troppo poco conosciuti e la rinuncia a candidarsi da parte di altri big del Movimento, da Di Battista - che sabato spiegherà perchè - a Fico, capofila dei cosiddetti ortodossi, sono due elementi che gli spianano oggettivamente la strada (c'è chi dice polemicamente l'autostrada). Il risultato della votazione online verrà custodito fino a sabato da due notai.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi