Renzi, no veti al centro o a sinistra. Ma per vincere servono i voti

. Politica

Renzi ha abbracciato Gentiloni senza rinunciare alle sue idee (contrarie) su Bankitalia, promettendo come segno di lealtà che il suo partito voterà per lo ius soli se il governo dell'amico Paolo deciderà per la fiducia. Ha lanciato segnali di disponibilità al dialogo tanto al centro quanto a Mdp "nonostante gli insulti ricevuti" e a tutta la variegata galassia alla sinistra del Pd. E ha chiuso la conferenza programmatica del Pd a Napoli guardando alle prossime elezioni, alle alleanze da fare per vincerle e per fare del Pd il "perno" del prossimo governo. Ma ecco il suo avviso ai naviganti: sulle future alleanze non sarà lui o il PD a metter veti "al centro o a sinistra" ma per battere destra e grillini tutti devono sapere, ha detto, che "i voti sono più importanti dei veti". "Non si possono mettere veti sulle realtà che vengono dal centro. E non possiamo permetterci - ha sottolineato - veti alla nostra sinistra: se qualcuno pensa che fuori dal Pd sia più facile difendere gli ideali della sinistra, rispondiamo che senza Pd, fuori dal Pd, non c'è la rivoluzione socialista ma Di Maio. Se però c'è disponibilità al centro e a sinistra di creare strutture e ragionare su contenuti  ci siamo. Ma non rinunciamo alle nostre idee". La legge elettorale che il Parlamento ha approvato impone le coalizioni, ha ragionato Renzi affermando di condividere il discorso del premier sui Dem come perno del prossimo governo. Ma, ha concluso, la linea che il Pd seguirà sarà questa: "Io i veti non li metto e chiedo al Pd di non metterli nei confronti di nessuno, di superare gli insulti che abbiamo ricevuto perché non si vive di risentimenti o di rancore. Siamo in totale e trasparente disponibilità. Ma per le prossime elezioni sono più importanti i voti dei veti". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

IERI L'ABBRACCIO CON IL PREMIER PAOLO GENTILONI




"Siamo una squadra: il problema non è chi di noi sarà al governo ma se ci saremo noi o ci saranno gli altri", dice Renzi. "L'unica cosa ce mi interessa è riportare il Pd al governo del Paese", aggiunge.

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi