Ostia ai grillini e Di Maio esulta "è l'effetto-Raggi"

. Politica

Ostia va ai grillini: la candidata M5s Giuliana Di Pillo ha trionfato con il 60% dei voti sulla candidata del centrodestra Monica Picca (FdI), ferma al 40%. Ma nel X Municipio romano, commissariato due anni fa per mafia sull'onda dell'inchiesta 'Mondo di mezzo', si è registrato un vistoso crollo dell'affluenza: ha votato solo un elettore su tre, appena il 33,6% (e un -2,5% rispetto al primo turno). Evidentemente non hanno invogliato ad andare alle urne le movimentate vicende delle ultime settimane, dalla testata di Roberto Spada al giornalista Rai Daniele Piervincenzi alle manifestazioni antimafia, agli scontri polemici tra M5s e centrodestra sul voto dei clan del litorale romano. Esulta la sindaca di Roma ed esulta anche il candidato premier dei Cinquestelle Luigi  Di Maio che twitta "L'effetto Raggi esiste ed è positivo". In effetti il voto di Ostia era il primo check sulla Raggi a un anno e mezzo del clamoroso successo delle comunali, check superato dalla sindaca convinta - questo il suo tweet - che "i romani sono con noi e per il cambiamento". Fallito invece il tentativo del centrodestra di inviare un avviso di sfratto alla Raggi. E la candidata FdI sconfitta, Picca, ha attribuito la vittoria dei Cinquestelle ai voti degli Spada e di CasaPound.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi