Il gambero Renzi, il polipo Berlusconi. Attenzione alla murena, e tutti alla regola della nassa

. Politica

Chi meraviglia di più, quasi da apparire irriconoscibile. nelle cronache politiche di questi giorni, e' Matteo Renzi. Sembra avere perso il suo spirito guerriero e la sua scommessa di riformare la sinistra. Dopo avere rottamato tutto lo stato maggiore dei post comunisti ed essersi preso il Pd per avviare quella che pensava essere una grande stagione di successi suoi e dell'Italia, si sta ritrovando a fare la marcia del gambero. Ovvero tornare indietro lentamente per cercare di ritessere un filo con quelli che politicamente aveva preso a calci. Operazione ardua perché quelli presi a calci si chiamano Prodi, D'Alema, Bersani. Chiaramente gliela volgliono fare pagare cara,  e mai faranno un patto per mandarlo a palazzo Chigi. Ogni eventuale possibile accordo passa da una sua estromissione. Oltretutto anche se mai Renzi dovesse riuscire nell'ardua impresa di rimettere insieme i cocci, sarebbe preso dai quei lacci e laccciuoli dei quali si voleva liberare. Ora le cronache parlano di colloqui, di fili tessuti da Fassino, che anche lui e' stato un quasi trombato, con aperture di Prodi, promesse di possibile fidanzamento di Pisapia, che poi e' un onesto politico, non certo una bella donna, lasciando tutto nel limbo dell'incertezza politica. Almeno che per Renzi non sia tutta una tattica per spiegare al popolo della sinistra che sono gli altri e non lui a volere un accordo. Chi invece adotta tutt'altra tattica, quella del polipo e' Silvio Berlusconi. Cerca con i suoi tanti tentacoli di accaparrassi tutto quello che può nel centrodestra e non solo…E' stato sottovalutato da Renzi che voleva si' un accordo con lui, ma che al tempo stesso lo considerava avviato definitamente sulla via del tramonto. Ora se vorrà provare a trattare di nuovo, le parti si sono rovesciate a vantaggio del Cavaliere. E poi c'e' sempre la murena in agguato, quel Grillo pronto ad eliminare entrambi. Attenzione pero' a giocare con il polpo, l'aragosta e la murena nella nassa (quel grande cesto ad imbuto con dentro un'esca usato per pescare). Quando la salpa il pescatore trova solo dei resti, si sono divorati a vicenda…. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi