Vegas (presidente Consob) inguaia la Boschi, "Parlai con lei di banca Etruria". E' bufera con richieste di dimission

. Politica

Il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, inguaia la Boschi, "parlai con lei di Banca Etruria, era preoccupata per la fusione con la Banca popolare di Vicenza" . Questo a suo avviso aveva nocumento per la principale industria di Arezzo, che e' l'oro. Fu lei a chiedere di vedermi - ha detto Vegas durante la sua audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche -, io le risposi che Consob non era competente per quanto riguardava le aggregazioni". La Boschi venne appositamente a Milano e ci siamo incontrati due o tre volte. "Una sera venne a casa mia con altra gente". "In un'altra occasione mi disse che suo padre sarebbe dentato vicepresidente".  Immediata la bufera politica con M5S, Lega e "Liberi e Uguali" pronti a chiedere le dimissioni, sostenendo  che aveva mentito in Parlamentò e che comunque ormai il conflitto d'interessi e' completamente accertato. Di Maio parla di bancopoli: "La Boschi e' il Mario Chiesa della seconda Repubblica". Ma la Boschi ha mentito veramente di fronte alle Camere? Da un punto strettamente tecnico, cioè da quando risulta dallo stenografico delle seduta no, da un punto di vista politico invece e' tutt'altra cosa, perché il lelit motiv della sua difesa dalle accuse di conflitto d'interessi, era che lei mai si era direttamente interessata ne' della banca, ne' delle vicende del padre. Ora il caso si catapulta con tutti i suoi possibili risvolti ed effetti sulla campagna elettorale. E per Renzi questa nuova tegola non ci voleva proprio.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi