Renzi come il gambero ai minimi, 23,4%. In leggero calo anche il M5S. Con il vento in poppa il centrodestra di Berlusconi al 36%

. Politica

Il Pd sta facendo come il gambero, va sempre indietro ed arriva ai minimi storici all 23,4%. Pesa la vicenda delle banche ed in particolare il caso Boschi. C'e' chi non la vorrebbe ricandidare, come il rappresentate della sinistra interna, Orlando: "Ci dobbiamo ragionare, serve chi prende più voti". Il fedelissimo di Renzi, Lotti, non vede l'ora di scaricare la collega, mentre altri come Franceschini, preferiscono non interferire chiedendo pero' in cambio più' collegi. Nettamente in testa con uno scarto di una decina di punti il centrodestra al 36%. In leggero calo anche il M5S al 28,2%. Stabile Grasso alla guida di "Liberi e uguali", il movimento creato dal duo D'Alema-Bersani. In Toscana e in Trentino, dove dovrebbe presentarsi la Boschi, spunta una consistente fronda, contraria all'operazione. A parziale consolazione di Renzi sale la sinistra sua alleata che si attesta al 2,8%. Al momento solo il 12% dell'elettorato e' pronto a scommettere su una vittoria di Renzi alle prossime elezioni. Un terzo e' convinto che vincerà il centrodestra, mentre il 23% pronostica il M5S. Chi continua ad andare a gonfie vele con il vento in poppa e' Silvio Berlusconi, che non solo risulta nettamente in testa con la sua coalizione, appunto al 36%, ma che stacca gli alleati, nella corsa per il leader. Forza Italia in costante crescita e' passata dal 13,1% di maggio all'attuale 16,7%. Questi dati sono il risultato di un sondaggio di Nando Pagnoncelli, pubblicato dal Corriere.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi