Anche Renzi come Berlusconi esclude la grande coalizione ma destra e sinistra temono "l'inciucio"

. Politica

Anche Matteo Renzi come Silvio Berlusconi esclude la grande coalizione come in Germania. I due leader sono d'accordo "senza numeri si torna al voto". Non si fidano pero ne' a destra, ne' a sinistra, e temono quello che anziché grande coalizione loro chiamano l'inciucio. Appare ovvio addirittura scontato  che in piena campagna elettorale nessuno possa annunciare patti ed abbassare la guardia. La politica riprenderà a svolgere la sua funzione di ascolto e mediazione solo dopo dopo la sera del 4 marzo, sempre che non ci sia un vero vincitore con una maggioranza autonoma già la notte elettorale. Il Colle ha già fissato le priorità: stabilita e un governo al paese. Mattarella aspetta e si tiene sempre di riserva la carta Gentiloni se le cose non dovessero trovare subito uno sbocco.  Anche se  stanno conducendo la loro campagna elettorale Renzi e Berlusconi non hanno mai alzato i toni della polemica tra loro, puntando più sui Cinque stelle giudicati come pericolosi e populisti.  Quello che comunque il Capo dello Stato vuole e' un governo che non sia "qualunque e comune". Dovrà rispettare gli impegni europei e internazionali. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi