Decisione Mattarella dopo elezioni presidenti Camere. Berlusconi all'attacco, Renzi in trincea. M5S in pressing sul Colle "irritato"

. Politica

Siamo alle ultime battute di questa campagna elettorale abbastanza monocorde che vede Brrlusconi all'attacco, convinto con il suo centrodestra di superare la soglia del 40%, che gli garantirebbe la maggioranza alla Camera ed al Senato. Alcuni sondaggi riservati da lui commissionati vedrebbero questo scenario possibile. Gioca invece in difesa Renzi che innanzitutto vuole trincerarsi contro i suoi nemici interni per non perdere, in casa di un calo alle elezioni, la segreteria. E' giustamente infastidito alla domanda che spesso gli viene posta su cosa farebbe in caso di sconfitta. In politica si ragiona sempre sull'ora non certo sul dopo, anche perché le variabili sono sempre tante. Di Maio e i suoi continuano a fare pressing sul Quirinale dopo avere bussato a vuoto, con Mattarella che elegantemente si e' sfilato, per evitare incidenti diplomatici. Curiosa sarebbe stato ricevere un leader con una sua lista di ministri prima del voto. Al Quirinale fanno sapere degli interrogative nelle cancellerie europee dopo che Di Maio si e' presentato al Colle. Ma il capo dello Stato, da politico di lungo corso, ha le idee chiare in caso di impasse. Che i partiti sbolliscano l'adrenalina elettorale e metabolizzino bene i risultati per qualche giorno, magari con qualche incontro di cortesia o un avvio puramente esplorativo di consultazioni. Mattarella aspetta l'elezione dei presidenti delle Camere che in ottica di una futura maggiorana un indizio dovranno pur darlo, non tanto al Senato, dove alla fine il presidente viene eletto per ballottaggio tra i due candidati più votati, quanto alla camera dove dopo la quarta votazione occorre una maggiorana, anche se semplice, cioè dei presenti. Mattarella a quel punto vuole vedere in base agli accordi chi potrà avere più chance di formare una maggioranza. A questo intenderebbe attenersi nello stretto rispetto delle istituzioni e del voto popolare.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi