Non c'e' maggioranza in un paese spaccato in due. Exploit M5S ,"Nulla senza di noi" . Grazie" di Salvini che supera Berlusconi. Crolla Renzi

. Politica

Situazione più complicata non poteva uscire delle urne, almeno stando alle prime proiezioni, aspettando l'esatta ripartizione dei seggi. Non c'e' comunque una maggioranza. Il compito di Mattarella si preannuncia tutt'altro che facile. Il presidente dovrebbe prendere un po' di tempo e lasciare decantare la situazione fino all'elezione dei presidenti delle Camere, che qualche indicazione dovranno darla. Se non in termine di governabilità almeno di alleanze per eleggere le due importanti cariche istituzionali. Il M5S e' andato oltre le previsioni della vigilia andando oltre il 30%, diventando il primo partito. Il centrodestra a sua volta vince come coalizione, ma non ottiene la maggioranza, pur sfiorandola al Senato. Renzi crolla e il dibattuto nel Pd inevitabilmente si aprirà. Come nel centrodestra dove Salvini supera Berlusconi. Il "Grazie" del leader leghista e' significativo come lo sono le parole di Di Battista che ha detto "senza di noi non si puo' fare nulla, tutti dovranno venire a parlare con noi". La fotografia e' quella di un paese spaccato come una mela con il Nord schierato con il centrodestra e con il Sud dove vincono i cinquestelle. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi