Duello Berlusconi-Salvini, il primo cerca "appoggio" Pd, l'altro guarda a Di Maio

. Politica

Si sono appena visti, e stando alle dichiarazioni ufficiali avevano stabilito un percorso comune, senza pero' decidere se andare al Quirinale in delegazione o in ordine sparso. Il centrodestra vuole apparire unito, nessuna apertura al momento verso M5S e Pd, con Salvini candidato premier per la coalizione e incaricato di trattare per la presidenza delle Camere. Anche qui un primo ostacolo, Berlusconi vorrebbe Romani a palazzo Madama, mentre Salvini preferirebbe avere la presidenza di Montecitorio, dove può contare sul fido Giorgetti. Alcune indiscrezioni parlavano di un certo malumore in FI, con il Cav che si sarebbe lasciato sfuggire una battuta in riferimento a Salvini "Di Maio al confronto sembra uno statista….". Appena 24 ore e riprende il fuoco incrociato tra il leader del Carroccio che se esce: "Governo con M5S? Mai col Pd, il resto e' possibile…". Ancora, "nessun pregiudizio, oggi sento Di Maio". Ma e' subito scontro con Berlusconi che smentisce qualsiasi apertura ai cinque stelle: "Porta aperta ma per cacciarli via". Il Cav esorta invece i suoi a cercare di "convincere parlamentari M5S a passare con noi". Poi dice quale può essere l'unica sponda possibile: "un governo di centrodestra con il Pd che appoggia singoli provvedimenti". Berlusconi ha spiegato le sue ragioni all'assemblea dei nuovi deputati del partito, dicendosi convinto di convincere gli alleati, Salvini e Meloni, che per ora "non sono d'accordo". E cosa certamente primaria e' che non e' d'accordo nemmeno il Pd. La crisi si presenta lunga e di difficile soluzione, più che d'impasse si può parlare di vero e proprio stallo. Nessuna soluzione appare all'orizzonte mentre si affaccia in modo sempre più incalzante l'ipotesi di un ritorno al voto. Non subito, ma l'anno prossimo di questi tempi dopo l'approvazione della manovra economica per non minare la stabilita'. Per ora l'unica cosa certa e' che Gentiloni rimane in carica e lo rimarrà fino a soluzione raggiunta o allo scioglimento delle Camere. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi