Sfida Salvini-Di Maio in un match che potrebbe finire con la corona vacante

. Politica

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Sono loro due e solo loro due i protagonisti di questa fase politica, Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Si sono annusati, si sono studiati, si sono reciprocamente riconosciuti come vincitore, forse si stanno pure simpatici. Ma ora inizia il loro match valevole per il titolo più ambito, diventare premier. Tra i due e‘ un ping-pong  continuo. Da una parte, il leader non posso che essere io, quasi un’ossessione “Di Maio o Di Maio”, dall’altra una sicurezza ferrea “partire dai programmi del centrodestra, in primis la flat-tax, e poi vedere sul reddito di cittadinanza voluto dai grillini, "bene se a tempo”. Salvini dice anche ”vedremo se dal M5S solo chiacchiere”. Poi spiega: “ A Mattarella dirò che noi siamo pronti, che c’e’ una squadra, che vogliamo cambiare il paese solo se ci sono i numeri“. Ma Il problema vero  sono proprio i numeri, non li hanno ne‘ Di Maio, ne’ Salvini. La sfida corre il rischio di finire senza la corona assegnata al vincitore, anche perché Renzi e Berlusconi si stanno muovendo cautamente dietro le quinte, con in ballo il titolo di premier ancora da assegnare. 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi