Stallo fino al 21 aprile, Mattarella aspetta il Pd. Idea Rosato per renziani ma c'e' anche chi vuole "miscelarsi" con Martina

. Politica

La crisi politica sta vivendo una fase di stallo, destinata a prolungarsi a lungo, prima di decisioni definitive, tipo lo scioglimento delle Camere per nuove elezioni, almeno fino al 21 aprile, quando si riunirà l'Assemblea nazionale del Pd, chiamata ad indicare un nuovo segretario, dopo le dimissioni di Renzi e le funzioni di reggente affidate a Maurizio Martina. Il Capo dello Stato, che forse per sua visione politica, da uomo dem e prima ancora della Margherita e della sinistra Dc, vedrebbe meglio un accordo tra M5S e Pd, piuttosto che con il centrodestra, vuole aspettare che si chiariscano le cose in quella che e' stata fino a poco tempo fa casa sua. Soprattutto non vorrebbe mai il Pd fuori dai giochi e da un'eventuale soluzione, anche perché ritiene che sia proprio il Pd ad avere gli unici uomini adatti per affrontare un momento difficile, anche per la nuova manovra economica, che a breve dovrà essere predisposta. Il quadro nel Pd, come sempre, e' molto fluttuante, con tante posizioni diverse, anche all'interno delle stesse appartenenze. Tra i renziani doc spunta l'idea di candidare Ettore Rosato alla segreteria in contrapposizione a Martina. Se ne e' parlato in vertice tra i fedelissimi dell'ex premier. Ma lo stesso Renzi e' molto cauto, dopo le tante battaglie combattute all'interno del partito. E ci sono anche i renziani più morbidi che preferirebbero affidarsi a Martina per "miscelarsi" con il resto del partito, seppellendo l'ascia di guerra.Il problema e' la linea politica, per ora tenuta ferma dea Maurizio Martina, di restare all'opposizione e di rifiutare il dialogo con il M5S. Mentre una parte del partito che appoggia Martina, quella della sinistra interna, guidata da Orlando, vorrebbe sedersi ad un tavolo per trattare. Molto dipenderà dunque da come finirà la partita nel Pd per gli sviluppi della trattative per un nuovo governo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi