Il nome è Conte. Salvini e Di Maio lo hanno proposto come premier a Mattarella. Spread a 185

. Politica

Salvini e Di Maio hanno proposto al capo dello stato il nome di Giuseppe Conte come premier del governo giallo-verde. Ora la parola passa a Mattarella che potrebbe convocare al Quirinale già domattina il giurista, professore e avvocato cinquantaquattrenne indicato dai grillini e accettato dai leghisti per affidargli l'incarico. Il capo politico dei Cinquestelle e il leader della Lega sono stati ricevuti dal presidente della Repubblica nel pomeriggio in quello che dovrebbe essere l'ultimo giro di consultazioni per risolvere una crisi che dura da 77 giorni. Sono usciti con larghi e ostentati sorrisi dai colloqui separati nello studio alla Vetrata, prima Di Maio e poi Salvini, facendo capire che si era finalmente arrivati all'ultima tappa. "Momento storico, sta per avere inizio la Terza Repubblica" ha esordito Di Maio. "Noi siamo pronti, aspettiamo le indicazioni del capo dello stato, nessuno ha nulla da temere, anzi"" gli ha fatto eco una mezz'ora dopo il leader del Carroccio che ha voluto nelle sue dichiarazioni alla stampa sopratutto rassicurare i mercati internazionali (lo spread che ha toccato quota 185, il report di Fitch, gli allarmi da Parigi e Berlino...). A conclusione dei colloqui il nome di Conte non è stato fatto esplicitamente da nessuno dei due, per rispetto nei confronti del Colle cui spetta la decisione finale. Ma appena uscito dal Palazzo è stato Di Maio ed esplicitarlo davanti all'assalto dei cronisti. Conte dunque. Un tecnico? No, per il capo politico dei Cinquestelle: "Giuseppe Conte sarà un premier politico di un governo politico". Perchè un governo politico? "Perchè indicato da due forze politiche, con figure politiche al proprio interno. E soprattutto - ha spiegato Di Maio - con il sostegno di due forze politiche votate. No ai cambi di casacca, no a persone che vengono dal gruppo Misto e che entrano in altri gruppi. Non era questo lo spirito che volevamo dare al governo". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi