Panta rei, Renzi prepara l'addio al Pd? Si aspetta a breve il "big bang" della politica

. Politica

Mentre il duo Salvini-Berlusconi sembra avere quasi portato a casa l'assalto al Palazzo, mentre sta rapidamente cambiando radicalmente la geografia politica italiana, mentre si stanno già delineando composizioni e ricomposizioni di possibili alleanze, mentre ben si capisce che da domani sulla sarà come prima, anche se il vero "big bang" non e' ancora arrivato. Tutto pero', tanto ineluttabilmente quanto velocemente, scorre. Il Panta rei politico, con quella proposizione con cui gli eraclitei esprimevano l'eterno divenire della realtà, sta portando un terremoto, sul quale rimarranno poche vecchie formazioni. Renzi trova "imbarazzante" l'atteggiamento del suo Pd, che continua più a litigare sulla sua persona, che a mettere a punto una nuova strategia. Del resto Salvini ha avvertito, "ormai e' superata la divisione ideologica destra e sinistra". Parole che suonano come il definitivo funerale per il centrodestra, già da tempo in coma. Renzi forse sta meditando su scelte passate, la rottura del Patto del Nazareno e l'avere portato Mattarella al Colle, senza riceverne alcun beneficio, anzi…Ma soprattutto non avere dato vita da prima ad un suo partito. Ora, "alea iacta est", insomma il dado e' tratto. E vuole essere pronto già per le prossime europee, sempre che non si vada a votare prima, perché l'incertezza e' grande. La nuova avventura dovrebbe partire con la Leopolda in autunno, poi la scissione. Con divisione dei fondi e con gruppi parlamentari autonomi. I modelli presi come riferimento "En marche!" di Macron e lo spagnolo "Ciudadanos" 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi