Conte al Colle alle 19. "Europa più forte e più' equa", rassicura Savona che si identifica con il "contratto"

. Politica

Ancora poche ore e si saprà come andrà a finire. Alle 19 il premier incaricato salirà al Colle per sciogliere la riserva, bisognerà vedere come. "Voglio un'Europa più forte ma anche più equa", rassicura il professor Paolo Savona, in vista del colloquio risolutivo tra Matarella e Conte. La ricetta di Savona e' quella, come da lui stesso chiarito, contenuta nel "contratto" di governo messo a punto da Lega e cinquestelle. La strada e' quella di ridurre il debito non con l'austerità ma con la crescita. Il professore ha scritto di suo pugno una nota per spiegare di non essere ne' contro l'Europa, ne' contro l'Europa ma di volersi battere per il "cambiamento" anche nella Ue. Savona nel motivare la sua posizione "dopo la scomposta polemica sulle sue idee" si richiama al "contratto" M5S-Lega ed ad un suo libro per certificare la sua posizione ed i suoi ed orientamenti in materia di politica economica. In particolare cita le pagine,con tanto di paragrafo, nelle quali fa riferimento alla volontà di chiedere a Bruxelles "la piena attuazione degli obiettivi stabiliti nel'92 con il Trattato di Maastricht, confermati nel 2007 con il Trattato di Lisbona, individuando gli strumenti da attivare per ciascun obiettivo". Cosa che per ora l'Europa non ha ancora attuato. Bastera' questo chiarimento per convincere Mattarella? Il nodo dello scontro istituzionale appare sempre di più come un nodo politico. E la politica indicata nel "contratto" e' quella di Salvini e Di Maio non di Savona. Di questo avviso e' anche il ministro uscente dell'Economia , Padoan, quello di cui Savona dovrebbe prenderne il posto. A "Mezzora in più" avverte che il problema non e' Savona ma le idee di Lega e M5s e indica la strada "Va escluso il piano B", ovvero una possibile uscita dall'euro, per evitare un riposizionamento negativo dei mercati. Questa assicurazione ovviamente la deve dare chi guida il governo e non il ministro del Tesoro

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi